Oggi si sta assistendo alla crescente diffusione delle auto elettriche, che portano a vantaggi in termini di sostenibilità ambientale e rappresentano un’interessante opportunità di business. 

Tuttavia, la maggior parte delle infrastrutture di ricarica presenta costi ancora elevati e le colonnine elettriche pubbliche si trovano per lo più nelle grandi città come Roma, Milano, Firenze. 

Nonostante la diffusione degli incentivi statali per l’acquisto e i vantaggi della colonnina elettrica in casa sono ancora poche le persone che fanno questo investimento. Eppure installare una colonnina elettrica rappresenta un modo intelligente e redditizio per avviare una rivoluzione energetica basata su consumi consapevoli e sul sempre maggiore ricorso alle energie rinnovabili. 

Perchè installare una colonnina elettrica a casa? 

La colonnina elettrica privata può essere usata in appartamento o condominio e a seconda dei casi cambia la gestione delle spese. L’impianto condominiale prevede una condivisione dei costi con gli inquilini per un servizio più efficiente e una riduzione dell’investimento iniziale. 

Non è tutto: la colonnina elettrica domestica trova spazio nel garage e incide sui costi in bolletta, ma non richiede un aumento di potenza del contatore. La facilità di installazione e la velocità rende l’investimento sulla colonnina di ricarica elettrica conveniente e remunerativo, oltre ad offrire altri vantaggi. 

  1. Uso dell’energia a costo zero fornita dalla luce solare se si alimenta la colonnina elettrica con pannelli solari e fotovoltaici che rendono i costi prossimi allo zero. 
  1. Riduzione dell’inquinamento, che è uno degli obiettivi primari della mobilità elettrica. 
  1. Attenzione al design, dato che queste colonnine diventano oggetto capace di valorizzare ville, abitazioni e condomini e si integrano nell’ambiente. 

Come funziona il bonus colonnine auto elettriche?

Pochi sanno che esiste un bonus colonnine auto elettriche prorogato al 2024 e introdotto dal Ministero per la Transizione Ecologica. In questo caso l’80% dei fondi è destinato agli interventi alle imprese, mentre alle persone fisiche rimangono 9 milioni di euro, che coprono il 40% delle spese ammissibili secondo la seguente ripartizione: 

  • nel caso di infrastrutture di ricarica in corrente alternata di potenza da 7,4 kW a 22 kW inclusi, gli incentivi sono pari a 2.500 euro per singolo dispositivo per i wallbox con un solo punto di ricarica e 8.000 euro per singola colonnina con due punti di ricarica; 
  • nel caso di infrastrutture di ricarica in corrente continua, gli importi sono pari a 1000 euro/kW fino a 50 kW, 50.000 euro per singola colonnina oltre 50 kW e 75.000 euro per singola colonnina oltre 100 kW. 

Entrando nel dettaglio il Bonus Colonnine Elettriche copre

  • le risorse impiegate per l’acquisto e la messa in opera delle infrastrutture di ricarica, compresa l’installazione di colonnine, impianti elettrici, opere edili correlate e strettamente necessarie e impianti di monitoraggio; 
  • i costi per la connessione alla rete elettrica e di connessione per un massimale del 10%; 
  • i costi progettazione, direzione lavori, sicurezza e collaudi, nel limite del 10%. 

Quanto costa installare una colonnina elettrica a casa?

Oggi grazie ad aziende come DazeTechnology tutti possono installare in casa una wallbox, stazione di ricarica a parete compatibile con tutti i modelli di auto elettriche e perfetta per il garage di casa. 

Per quanto riguarda i costi la installazione della wallbox a ricarica lenta (fino a 7,4 kW) va da un minimo di 900 euro e un massimo di 1.500 euro, con un valore medio approssimativo di 1.200 euro, Iva inclusa.  

Volendo, è possibile trovare soluzioni low-cost sui 700 euro, così come top di gamma da oltre 1.700 euro. I prezzi iniziano a salire in maniera più sensibile con i dispositivi di ricarica veloce/Fast (fino a 50 kW).  

L’acquisto e l’installazione di una colonnina monopresa a corrente alternata da 44 kW comporta una spesa tra i 7.000 e i 9.000 euro + Iva. Molto più alto il costo degli apparecchi in corrente continua da 50 kW, tra 22.000 e 29.000 euro + Iva, anche se sono presenti sul mercato dispositivi con meno prestazioni, come le wallbox con una sola presa da 30 kW a 7.500 euro + Iva o le colonnine da 24 kW, i cui prezzi possono variare tra 12.000 euro, monopresa, e 19.000 euro + Iva. 

Molto più costosi sono i dispositivi per la ricarica ultra veloce che possono arrivare anche ad un costo di 80.000 euro + IVA. 

Se devi installare una colonnina di ricarica privata allora il consiglio è quello di rivolgersi agli specialisti di mobilità elettrica di DazeTechnology, che hanno sempre la soluzione più adatta alle esigenze delle persone.