Ricaricare l’auto elettrica è davvero semplice, anche se bisogna tenere a mente alcune cose. Innanzitutto la ricarica auto elettrica non funziona con Bancomat e carta di credito e bisogna abbonarsi a un operatore che abbia colonnine di ricarica nella zona frequentata. A questo punto basterà dotarsi di una card o app del cellulare e gli addebiti finiranno direttamente sullo smartphone.

L’importante per evitare brutte sorprese è verificare le tariffe a kWh o scegliere un piano flat che permette di pagare un tot al mese indipendentemente dai consumi, proprio come avviene con lo smartphone. Infine è importante controllare dove si trova la stazione di ricarica, la potenza del collegamento per sapere quanto si impiegherà per la ricarica auto elettrica e sapere se sono libere, accese e funzionanti.

Quale cavo per auto elettrica usare? 

La maggior parte delle stazioni di ricarica pubbliche non ha cavi di collegamento e per questo devi avere sempre con te il cavo compatibile con il tuo veicolo elettrico. Ci sono diversi modi di ricarica e cavi da utilizzare, vediamo quali sono: 

  • Modo 1: si intende la tipologia di ricarica privata che consiste nel collegare direttamente il veicolo elettrico via cavo alle normali prese di corrente. Questa modalità è adatta soprattutto a bici elettriche e alcuni scooter, mentre per le auto non viene usata per ragioni di sicurezza; 
  • Modo 2: si intende la tipologia di ricarica privata (domestica o aziendale) effettuata in condizioni di sicurezza, lenta o veloce in funzione della potenza disponibile. Le prese di tipo domestico o industriale sono collegate attraverso un cavo di alimentazione che presenta un dispositivo di regolazione e controllo elettronico che garantisce la sicurezza delle operazioni durante la ricarica. In Italia in ambito pubblico non è consentita questa modalità di ricarica. 

In tutte le vetture nella dotazione originale è compreso il caricatore EVSE, ovvero un cavo che può essere collegato a una comune presa domestica. Un’estremità del cavo è dotata di una normale spina Schuko per la relativa presa, mentre all’estremità opposta si trova la spina adatta al modello di automobile. 

Un altro modo per caricare rapidamente l’auto elettrica è quello di usare una wallbox per la ricarica domestica e un cavo di ricarica Modo 3. In molti casi la Wallbox è integrata nel garage e bisogna solo conoscere la spina di ricarica installata nella vettura, che in Europa è comunemente di tipo 2. 

3 consigli per la prima volta

Vediamo ora 3 consigli per la prima volta che si ricarica l’auto elettrica: 

1. Assicurati di ricaricare alla giusta potenza: se colleghi il veicolo a una una stazione che eroga una potenza in kW superiore a quello che la tua auto può accettare, il sistema di ricarica si adatterà alla tua auto. Esempio: se la colonnina è da 22 kW, ma la tua auto accetta solo fino a 7 kW, sarà quest’ultima la quantità massima di energia immessa nella tua auto ogni ora. Ed è su questa quantità che devi calcolare i tempi del rifornimento; 

2. Non dimenticare di attivare la card: come detto non si paga con Bancomat e carta di credito ma va attivata una app o una card seguendo le istruzioni fornite dall’operatore; 

3.  Non lasciare l’auto collegata alle prese se è carica: si tratta di una regola di galateo che favorisce il rapido turnover dei veicoli elettrici nelle stazioni. Non solo: se lasci l’auto collegata alla presa di corrente dopo che ha raggiunto il 100%, molti operatori ti applicano una tariffa supplementare di penalizzazione.  

Avere sempre un’alternativa

Infine, il consiglio di DazeTechnology a chi deve fare la ricarica auto elettrica è quello di avere sempre un’alternativa in caso di stazione di ricarica occupata, fuori servizio, macchina parcheggiata davanti alla stazione di ricarica ma non collegata. Si tratta di eventi comuni che permettono di capire come sia importante non aspettare l’ultimo momento per ricaricare il veicolo e vedere se ci sono altre stazioni e colonnine di ricarica nelle vicinanze in caso di bisogno. 

In ogni caso una volta fatto pratica ricaricare l’auto elettrica è una procedura veramente semplice e se vuoi contare su energia disponibile a casa l’invito è a scegliere i sistemi di ricarica domestica di DazeTechnology. Contattaci per informazioni!