Tante sono le cose che i proprietari di auto elettrica non conoscono quando si parla di ricarica elettrica veloce. In primo luogo per la ricarica veloce in casa non è obbligatorio avere una wall box o colonnina, anche se questi sistemi assicurano una ricarica intelligente e sicura e sono quindi consigliati dagli specialisti come DazeTechnology.

Proprio la wall box domestica consente una ricarica elettrica veloce che sfrutta al massimo la potenza consentita dalla rete elettrica e non mancano i sistemi controllabili da remoto per gestire la ricarica a distanza e attivarla nelle fasce orarie in cui l’energia costa meno. Tante sono le soluzioni per caricare l’auto e di volta in volta è importante decidere dove caricare e a che velocità. Generalmente la velocità di ricarica dell’auto elettrica dipende dal modello e dalla capacità della batteria, ma anche dal sistema di ricarica utilizzato.

Come ricaricare velocemente l’auto elettrica?

Nell’80% dei casi i proprietari di auto elettrica scelgono di ricaricare con le utenze domestiche collegando il veicolo di notte in modo da avere la batteria piena per gli spostamenti quotidiani alla mattina. DazeTechnology ricorda che esistono due tipi di ricarica domestica:

  • Ricarica senza stazione con il collegamento diretto alla presa;
  • Ricarica AC Domestica con wall box installata in casa.

Il modo più semplice e veloce per caricare l’auto elettrica resta la stazione di ricarica elettrica veloce DC che offre una potenza da 50kW a salire e permette di caricare la batteria fino all’80% in 40 minuti.

Quando si ricarica l’auto elettrica?

Il tempo di ricarica dell’auto elettrica dipende da diversi elementi:

  • Potenza in kW della presa disponibile nella stazione di ricarica;
  • Potenza massima del caricabatterie fornito con il veicolo;
  • Tipo di cavo usato;
  • Capacità del sistema di accumulo di bordo e dello stato di carica.

Generalmente la velocità di ricarica è la seguente, considerando solo la tecnologia usata:

• Stazioni di ricarica per il mercato residenziale (tipicamente con potenza da 3,7kW a 7.4kW): ricarica da 5 a 12 ore;

• Stazioni di ricarica per segmento business (tipicamente con potenza maggiore di 7.4kW, tipicamente 22kW): ricarica in 2 ore;

• Stazioni di ricarica per uso pubblico con potenze a partire da 22kW;

• Stazioni Quick con potenza fino a 22kW: ricarica in 2 ore;

• Stazioni Fast (installate su strade statali e autostradali) con potenza fino a 50kW: ricarica in meno di un’ora;

• Stazioni Ultra Fast con potenza fino a 350kW: ricarica in meno di 25 minuti. In tutti questi casi la stima è fatta considerando una vettura con batteria da 40kWh, da 0% a 100%.

Qual è l’auto che si ricarica più velocemente?

Completiamo questo post dedicato alla ricarica elettrica veloce segnalando l’auto che si ricarica più velocemente e che secondo il magazine americano USWITCH è la Porsche Taycan che recupera grazie al caricatore trifase 53,1 km di percorrenza in un’ora e ben 1.046 km se si usa una colonnina fast in continua da 350 kW.

Il dato sulla velocità del recupero di autonomia viene calcolato collegando al veicolo una colonnina da 350 kW, che attualmente è più potente del caricatore di bordo di qualsiasi auto elettrica.

Si carica la batteria dal 10 all’80% e si rileva l’aumento dell’autonomia durante il processo: rapportando questo incremento al tempo (espresso in ore) necessario per conseguirlo si ottiene la velocità dell’aumento dell’autonomia. Facciamo un esempio: se l’auto passando dal 10 all’80% del SoC (state of charge) della batteria guadagna 200 km di autonomia in mezz’ora allora la velocità di aumento dell’autonomia è data da 200 : 0,5 = 400 km in un’ora. Questo dato misura la capacità dell’insieme caricatore-batteria di gestire potenze elevate e dà un’idea della bontà di questi componenti.

Quanto costa una ricarica elettrica veloce

Un altro dato da tenere in considerazione è il costo della ricarica dalla rete elettrica che in genere è pari a 20 cent/kWh con un esborso di 4€ per 100 km, in tutto e per tutto simile a un’auto a metano. Il costo raddoppia nelle colonnine a 22 kW a corrente alternata che portano a un prezzo di 8€ per 100 km, paragonabile alla vettura a gasolio.

Costa ancora di più caricare l’auto alle colonnine FAST a corrente continua per un prezzo di 55 cent/kWh che porta a un totale di 11€ per 100 km, simile alla vettura a benzine e superiore alla ibrida plug-in.

Tuttavia, in DazeTechnology crediamo che il futuro stia nella mobilità elettrica e per questo ci proponiamo sul mercato come specialisti nella fornitura di wall box domestiche. Contattaci per informazioni!